VIRTUS ENTELLA-LECCE 1-5, IL TABELLINO E LE PAGELLE

Vincenzo Imbriani 9 novembre 2020 0 76 Visite Totali
VIRTUS ENTELLA-LECCE 1-5, IL TABELLINO E LE PAGELLE

 VIRTUS ENTELLA (3-5-2): Borra; Pellizzer, Poli, Chiosa; De Col, Crimi (50′ Morosini), Paolucci, Mazzocco (52′ Brescianini), Currarino (52′ Bonini); Petrovic (71′ Koutsoupias), De Luca (71′ Mancosu).

Allenatore: Tedino

 

LECCE (4-3-1-2): Gabriel; Adjapong, Lucioni, Meccariello, Zuta (46′ Calderoni); Paganini (88′ Pierno), Tachtsidis (82′ Maselli), Henderson (72′ Majer); Mancosu; Stepinski, Coda (72′ Falco).

Allenatore: Corini

 

Arbitro: Rapuano

MARCATORI: 37′ Coda (L), 47′ Henderson (L), 49′ De Luca (E), 59′ Mancosu (rigore) (L), 66′ Paganini (L), 93′ Stepinski (L)

AMMONITI: 6′ Crimi (E), 12′ Coda (L), 20′ Paolucci (E), 57′ Poli (E) ESPULSI: 58′ Paolucci (E)

Stadio: Comunale Chiavari

 

LE PAGELLE DELLA VIRTUS ENTELLA: BORRA 6: senza colpe sui 5 gol subiti. PELLIZZER 4,5: le responsabilità sue sono maggiormente evidenti sul secondo gol, in cui non ricompone la linea difensiva, e le ultime due reti. POLI 5: non marca a uomo Coda sul gol d’apertura. Male anche sull’1-4. CHIOSA 4,5: in grossa difficoltà fin dall’inizio, peggiora la propria prova col passare dei minuti di fronte ai continui attacchi avversari. DE COL 5,5: da la giusta spinta ma pecca di precisione con i suoi cross. CRIMI 5,5: tra i tre titolari a centrocampo, è colui che prende meno l’iniziativa. MOROSINI 5,5: il suo ingresso dovrebbe scuotere definitivamente la squadra ma l’espulsione di Paolucci complica ulteriormente il suo impatto sul match. PAOLUCCI 5: crea, in numerosi casi, la superiorità numerica nei contropiedi liguri, ma il mancato contenimento di Coda sullo 0-1 e il tocco di braccio, con conseguente espulsione e penalty, sono imperdonabili. MAZZOCCO 6: propositivo in avanti, è spesso falloso nel recupero della sfera. CURRARINO 6,5: si slancia alla grande sulla sinistra, vincendo il duello con Adjapong. Pregevole assist per l’1-2 di De Luca. BRESCIANINI SV PETROVIC 6: serve una manciata di palloni interessanti per i compagni nella prima frazione. Meno positiva la ripresa. KOUTSOUPIAS SV, DE LUCA 6,5: la Zanzara fa male anche oggi, nonostante la sconfitta. Bravo nell’incunearsi tra Meccariello e Calderoni, per siglare il gol della bandiera. MANCOSU SV, TEDINO 4,5: a parte i lampi di Currarino e Mancosu, c’è pochissimo da segnalare. Una batosta che rischia di pesare negativamente sul morale del collettivo.

 
 

LE PAGELLE DEL LECCE: GABRIEL 6: solido, non far niente sulla rete di De Luca. ADJAPONG 6: dopo la parte iniziale di gara negativa, gioca una buona ripresa con continuità di passo. LUCIONI 6,5: superbo, non perde alcun contrasto e padroneggia l’area caparbiamente. MECCARIELLO 5,5: si dimentica De Luca sull’1-2, rischiando una rimonta dei biancocelesti. ZUTA 5,5: in 45 minuti si nota poco, anche perchè si gioca prevalentemente sul lato opposto. CALDERONI 6,5: sale nel corso del secondo tempo, proponendosi bene sul lato mancino. L’assist finale per Stepinski è la ciliegina sulla torta. PAGANINI 7: ottimo in entrambe le fasi. Oltre alla rete, subisce diversi falli utili a far rifiatare i suoi. TACHTSIDIS 6,5: molto bravo nei contrasti, assume il ruolo di fulcro del centrocampo nella vittoria di Chiavari. MASELLI SV, HENDERSON 6,5: non la miglior prestazione ma il suo gol permettere di raddoppiare le distanze e consolidare il risultato. Geniale il tacco sull’1-4. MAJER SV, MANCOSU 8: doppio assist e gol dal dischetto per il capitano che è l’uomo della partita e dimostra, ancora una volta, di essere un top player per la categoria. STEPINSKI 6,5: non si arrende dopo diversi errori sottoporta, trovando il gol allo scadere. CODA 7: fa quello deve fare un attaccante, segnare. Lui rispetta il compito e apre le danze nella vittoria dei salentini. FALCO SV, CORINI 7: un Lecce che da continuità all’ottima gara disputata col Pescara. Si vede finalmente una squadra costruita per lottare ai vertici del campionato.