TORINO-LECCE 3-1 D.T.S., IL TABELLINO E LE PAGELLE

Vincenzo Imbriani 29 ottobre 2020 0 221 Visite Totali
TORINO-LECCE 3-1 D.T.S., IL TABELLINO E LE PAGELLE

 TORINO (4-3-1-2): Milinkovic-Savic; Singo, N’koulou, Lyanco, Murru (66′ Lukic) ; Ansaldi (90′ Rodriguez), Segre (90′ Rincon), Linetty (66′ Meité); Gojak (94′ Edera); Verdi, Bonazzoli.

Allenatore: Giampaolo

 

LECCE (4-3-1-2): Vigorito; Adjapong (96′ Meccariello), Lucioni, Rossettini, Calderoni; Henderson, Maselli, Björkengren (71′ Zuta); Mancosu (71′ Paganini); Stepinski (46′ Coda), Pettinari (106′ Lo Faso).

Allenatore: Corini

 

Arbitro: Piccinini

MARCATORI: 22′ Stepinski (L), 39′ Lyanco (T), 109′ Verdi (rigore) (T), 112′ Verdi

AMMONITI: 65′ Björkengren (L), 89′ Henderson (L), 107’pt Maselli (L), 108′ Lucioni (L)

Stadio: Grande Torino

 

LE PAGELLE DEL TORINO: MILINKOVIC-SAVIC 6: sicuro, non può fare nulla sul gol di Stepinski. SINGO 6: spinge con sicurezza mentre dietro fatica e non poco soprattutto nei primi 60 minuti. N’KOULOU 5: molto confuso, rischia in un paio di occasioni di spalancare la porta sia a Pettinari che a Coda. LYANCO 6: il gol fa da bilancia alle sbavature in fase di copertura. Henderson lo impegna in numerose azioni. MURRU 6: soffre le avanzate di Henderson ma si muove bene in fase di possesso, dialogando con Verdi e Bonazzoli. LUKIC 6,5: subentra, aggiungendo quella proposizione offensiva che mancava internamente. ANSALDI 5,5: nel primo tempo sembra girare a vuoto anche a causa del ruolo non suo. Cresce nella ripresa, una volta riposizionato come terzino. RODRIGUEZ 5,5: lento sia nell’impostare che nell’intercettare sul lato sinistro. SEGRE 6,5: prestazione positiva per il mediano granata che, nonostante l’età, si fa valere nella metà campo. RINCON 6,5: un astuto recupero, su un errore grossolano da una punizione leccese, chiude i conti sul match. LINETTY 6: buona l’alchimia con i compagni di reparto. Può fare di più. MEITÉ 5,5: appare spesso frettoloso e insicuro nel coadiuvare con i compagni. GOJAK 5: molto acerbo e poco dentro gli schemi di Giampaolo. Da rivedere nelle prossime uscite. EDERA 6: si nota poco ma senza fare danni. VERDI 7,5: tanta corsa e grinta premiate da una doppietta realizzata sul dischetto e su azione e un assist da corner per Lyanco. BONAZZOLI 6,5: molto bene nella prima frazione. Cala leggermente nella ripresa ma è sempre in agguato. GIAMPAOLO 6: di buono c’è il passaggio del turno. Negativo il fatto di aver rischiato, in più casi, il patatrac.

 
 

LE PAGELLE DEL LECCE: VIGORITO 6 Risponde presente alle iniziative avversarie e compie una gran parata sul colpo di testa di Bonazzoli. Poco colpevole sulle reti granata ADJAPONG 6,5 Spinge per quasi tutta la gara e copre sempre con i tempi giusti sul suo diretto avversario MECCARIELLO 6 Partita ordinata per l’ex Brescia LUCIONI 6 Uno dei migliori della difesa ospite, concede con un fallo di mano l’inevitabile rigore del 2 a 1 granata ROSSETTINI 5 Sbaglia sul pareggio e da una sua sbavatura nasce il rigore poi realizzato da Verdi. Prestazione da dimenticare. CALDERONI 6 Occupa bene gli spazi e conduce una buona gara nonostante le difficoltà di marcatura nei confronti di Singo. HENDERSON 6,5 Polmoni e grande determinazione per il centrocampista giallorosso che attacca continuamente sul lato di destra. Moto perpetuo. MASELLI 6,5 Gioca 180 minuti con personalità contro una squadra di Serie A, non era facile per un ragazzo che arriva dalla Primavera. BJÖRKENGREN 5,5 Prestazione sotto la sufficienza per il giovane mediano che non viene coinvolto abbastanza nel gioco del Lecce. Da rivedere. ZUTA 6 Terzino sinistro per vocazione, nello scacchiere di Corini ha già ricoperto 3 ruoli diversi. Conduce una gara attenta. Sufficiente. MANCOSU 6,5 Gioca una buona gara e serve l’assist del momentaneo vantaggio. Prezioso. PAGANINI 5,5 Subentra nel primo tempo supplementare, ma non incide. Spento. STEPINSKI 6,5 Comincia male con diversi errori ma poi grazie ad un cross di Mancosu trova il suo primo centro in maglia giallorossa. CODA 5,5 Subentra con grande vivacità e calcia spesso in porta, poi regala da un errore su calcio di punizione il contropiede del 3 a 1 per il Torino. PETTINARI 6,5 Bella prova dell’attaccante ex Trapani che offre belle giocate e dribbling al servizio dei compagni. LO FASO S.V. , CORINI 6,5 Match dispendioso per i suoi ragazzi che restano in partita fino alla fine.Le sue urla riecheggiano ancora nello Stadio Grande Torino. Gladiatore.