LECCE-REGGIANA: IL TABELLINO E LE PAGELLE

Vincenzo Imbriani 21 novembre 2020 0 50 Visite Totali
LECCE-REGGIANA: IL TABELLINO E LE PAGELLE

8° GIORNATA SERIE B SABATO 21 NOVEMBRE 2020 ORE 14 STADIO VIA DEL MARE “LECCE-REGGIANA”

 

LECCE (4-3-1-2): Gabriel; Adjapong, Lucioni, Meccariello (55′ Zuta), Calderoni; Paganini (46′ Majer), Tachtsidis, Henderson (81′ Listkowski); Mancosu; Stepinski (71′ Pettinari), Coda (55′ Falco).

Allenatore: Corini

 

REGGIANA (3-4-1-2): Venturi; Ajeti (46′ Gyamfi) (68′ Kirwan), Rozzio, Costa; Libutti, Varone, Rossi (64′ Pezzella), Lunetta (54′ Muratore); Radrezza (54′ Cambiaghi); Kargbo, Mazzocchi.

Allenatore: Alvini

 

MARCATORI: 4′ Coda (L), 20′ Coda (L), 38′ Tachtsidis (L), 50′ Coda (L), 58′ Rozzio (R), 69′ Falco (L), 75′ Majer (L), 84′ Calderoni (L)

AMMONITI: 17′ Paganini (L), 83′ Varone (R), 86′ Falco (L)

ARBITRO: Maggioni

STADIO: Via del Mare

 

LE PAGELLE DEL LECCE: GABRIEL 6,5: compie due prodigiosi interventi che spengono i residui lampi dei rivali. ADJAPONG 7: la traversa gli nega un gol che meriterebbe il grandioso impegno LUCIONI 6,5: senza sbavature, conduce il match con poca fatica. MECCARIELLO 7: nei pochi pericoli creati dagli emiliani, ci mette sempre la testa con sicurezza. ZUTA 6: entra e si lascia sfuggire Rozzio su calcio d’angolo. Apparte ciò, prova ordinaria. CALDERONI 7: spinge con decisione i suoi sforzi vengono premiati con il settimo sigillo. PAGANINI 6: in una grande giornata, è uno di coloro che si mette meno in mostra. Rimedia un giallo per un brutto fallo. MAJER 7: da subentrato, approfitta della fame collettiva con un bel destro a giro che si insacca alle spalle di Venturi. TACHTSIDIS 7,5: è l’ago della bilancia del centrocampo. I duelli sono tutti suoi ed è altamente preciso con i filtranti. HENDERSON 6,5: non la mezz’ala delle prime giornate. Tuttavia, non fa alcun danno, facendo valere il supporto nella metà campo. LISTKOWSKI SV, MANCOSU 8: un doppio assist autorevole che permette ai suoi di prendere il largo in pochi minuti. Indispensabile. STEPINSKI 6,5: non segna ma dà una costante mano in attacco. Il quarto gol nasce da un suo sprint di 30 metri. PETTINARI SV, CODA 9: una tripletta non ha bisogno di commenti. Quinta partita consecutiva in gol e una forma fisica eccezionale. Una punta top per il campionato cadetto. FALCO 6,5: il fantasista partecipa alla festa, timbrando il cartellino sul finire del match. CORINI 8,5: prova eccellente per una squadra che, in queste condizioni, può battere chiunque.

 

LE PAGELLE DELLA REGGIANA: VENTURI 5,5: piovono gol nella sua porta, non respinge bene sulla prima rete. AJETI 4,5: male sul primo gol, ha la colpa di tenere in gioco Coda sul 2-0. GYAMFI SV, KIRWAN, SV ROZZIO 4: il gol non può offuscare una partia disastrosa in fase di copertura. COSTA 4,5: anche lui soffre le avanzate salentine, crollando come il resto dei centrali. LIBUTTI 5: si dimentica sulla prima rete. Inoltre, si divora un paio di occasioni in fase offensiva. VARONE 4: lento e impreciso, diviene una facile preda dei leccesi in tutta la partita. ROSSI 5,5: ha il piccolo merito di essere l’autore dell’assist per il gol della bandiera. PEZZELLA SV, LUNETTA 5,5: Adjapong se lo mangia per 54 minuti. In controparte, crea un paio di cross insidiosi. MURATORE 5,5: ha un buon impatto sulla gara, ma la squadra è alla deriva. RADREZZA 5: costruisce poco e nulla, senza una minima influenza sul match. CAMBIAGHI 5,5: Gabriel gli nega il gol dopo una conclusione sul primo palo. Entrando nell’ultima mezz’ora, può fare poco altro. KARGBO 5: Lucioni e Meccariello cancellano la giovane punta che non trova gli spazi per tagliare la retroguardia giallorossa. MAZZOCCHI 5: il bomber dei granata sbatte continuamente sul muro eretto dagli uomini di Corini ALVINI 4: il disastro del Via del Mare rischia di causare gravi ripercussioni in futuro.