LECCE-PESCARA 3-1, IL TABELLINO E LE PAGELLE

Vincenzo Imbriani 3 novembre 2020 0 63 Visite Totali
LECCE-PESCARA 3-1, IL TABELLINO E LE PAGELLE

 LECCE (4-3-1-2): Gabriel; Adjapong, Lucioni, Meccariello, Calderoni (77′ Zuta); Paganini, Tachtsidis (87′ Maselli), Henderson; Mancosu (76′ Majer); Stepinski (91′ Dubickas), Coda (76′ Pettinari).

Allenatore: Lanna

 

PESCARA (3-4-1-2): Fiorillo; Balzano (57′ Nzita), Guth, Jaroszyński; Bellanova (88′ Di Grazia), Omeonga (57′ Vokic), Fernandes (80′ Memushaj), Masciangelo; Maistro; Ceter, Belloni (58′ Busellato).

Allenatore: Oddo

 

MARCATORI: 13′ Stepinski (L), 50′ Coda (L), 67′ Maistro (P), 75′ Stepinski (L)

AMMONITI: 25′ Tachtsidis (L), 64′ Fernandes (P), 66′ Busellato (P), 81′ Masciangelo (P)

ARBITRO: Amabile

STADIO: Via del Mare

 

LE PAGELLE DEL LECCE: GABRIEL 6,5: porta inviolata e un grande intervento su Vukic per consolidare la vittoria. ADJAPONG 7: si spinge alla grande e copre benissimo sulla destra. Versatile. LUCIONI 6,5: gara caparbia in cui incorre in pochissimi rischi. MECCARIELLO 6: attento e vigile nei pochi spunti avversari. CALDERONI 6: si poco principalmente sul lato opposto ma, quando è chiamato in causa, non sbaglia. ZUTA 6: giudizio analogo a quello di Calderoni. Si sacrifica per il conseguimento dei 3 punti. PAGANINI 6: senza infamia e senza lode, opera in silenzio senza mettersi in mostra. TACHTSIDIS 6,5: prestazione positiva in mezzo al campo in cui l’unica pecca è rappresentata dall’ammonizione. MASELLI SV, HENDERSON 6,5: il furetto della seconda metà in campo. Bravo nel creare costantemente la superiorità numerica. MANCOSU 7: propositivo, disegna preziose traiettorie per i compagni. Una di queste è un assist al bacio per il raddoppio di Coda. MAJER SV, STEPINSKI 7,5: man of match, dopo la buona prova col Torino, segue una gara magistrale dove zittisce i critici con una doppietta d’autore. DUBICKAS SV, CODA 6: in gol per la terza gara consecutiva in B ma rischia di dare il via a una rimonta abruzzese con un inspiegabile retropassaggio. Si mangia una rete a fine primo tempo. PETTINARI SV, LANNA 7: la vittoria che serviva per rilanciarsi in classifica. Difesa solida e attacco in forma, i mezzi per far bene ci sono.

 
 

LE PAGELLE DEL PESCARA: FIORILLO 6: respinge miracolosamente con i piedi su Coda, poi subisce 3 reti da un Lecce sempre pericoloso. BALZANO 5: non riesce mai a contenere le sortite offensive avversarie. Insufficiente. NZITA 5,5: subentrato, lotta in mezzo al campo ma senza ottenere grandi risultati. GUTH 5: male in occasione dei gol e spesso fuori posizione il giovane scuola Atalanta. Giornata pessima. JAROSZYNSKI 5: fatica, come tutto il reparto difensivo. Bocciato. BELLANOVA 5,5: corre tanto il n. 2 ma non riesce ad incidere nel duello contro Calderoni. Prova Generosa. DI GRAZIA SV, OMEONGA 5: non brilla in mezzo al campo, oscurato dalle qualità della mediana del Lecce. VOKIC 6,5: rianima l’intero centrocampo e regala belle aperture ai compagni.Ispirato. FERNANDES 5,5: colpevole sul vantaggio giallorosso, non riesce a chiudere sulla girata di Stepinski. MASCIANGELO 5 perde spesso palloni e gioca male. MEMUSHAJ SV, MAISTRO 6,5: riapre la partita con un’autentica prodezza, il migliore nelle fila abruzzesi. CETER 5: quasi mai servito dai compagni, partita anonima. BELLONI 4,5: esce a inizio ripresa, dopo una partita in cui risulta praticamente assente. Fantasma. BUSELLATO 5,5: prova a scuotere l’attacco pescarese e migliora la prestazione di squadra nella ripresa. ODDO 5,5: la sua squadra soffre costantemente le qualità avversarie e gli schemi su corner dei padroni di casa, ma nella ripresa riesce a reagire trovando il gol della speranza poi vanificato dal 3 a 1 di Stepinski.