LECCE-PARMA, I COMMENTI POST-GARA DEL PRESIDENTE STICCHI DAMIANI E DI MISTER LIVERANI

Vincenzo Imbriani 3 agosto 2020 0 129 Visite Totali
LECCE-PARMA, I COMMENTI POST-GARA DEL PRESIDENTE STICCHI DAMIANI E DI MISTER LIVERANI
“Presidente, che tipo di bilancio si può fare sulla stagione appena conclusa e quali sono le basi su cui ripartire?”
“Nonostante la retrocessione, voglio fare una serie di ringraziamenti ai tifosi che ci hanno sempre sostenuto, nonostante il lockdown, ribadendo il fatto di essere la settima tifoseria d’Italia. Ringrazio inoltre la proprietà, il mister, lo staff e i giocatori che ho voluto ringraziare uno ad uno perché hanno onorato la maglia. È stata una retrocessione che ha sottolineato unità e orgoglio senza che nessuno ci abbia regalato niente. Sono 35 punti fatti con il nostro sudore. Abbiamo fatto conoscere il Lecce anche nel suo modo spregiudicato con tanti gol fatti e subiti. La Serie A ci ha consentito di valorizzare al massimo il nostro valore tecnico, di rinnovare il Via del Mare e di investire sul settore giovanile come mai fatto prima, un esempio è l’esordio odierno di Monterisi. Grazie a quest’esperienza è aumentata la simbiosi con la tifoseria. Si ripartirà dalla Serie B con un progetto serio per costruire qualcosa di importante. Siamo nel pieno del nostro progetto e non molleremo niente finché ci sarà l’affetto dei tifosi.”
“Mister, c’è qualcosa che rimprovera alla squadra?”
“Sicuramente la retrocessione mette in risalto degli errori e io ne sono il principale responsabile. Credo che il percorso del Lecce per arrivare in A sia stato molto veloce ed è giusto che ognuno faccia tesoro degli errori commessi in questa categoria per affrontare al meglio un eventuale ritorno. È evidente comunque che abbiamo espresso un gioco di grande qualità.”
“Mister finisce qui il suo ciclo a Lecce?”
“Una parte di questo ciclo è finito, non ho certezze se sia finito, invece, quello di Liverani. Sono una voce fuori dal coro ed sono stato molto colpito dalla vicinanza dei tifosi e della proprietà nei miei confronti. Prendere una decisione oggi, con tutte queste emozioni, è molto difficile. Ci confronteremo domattina per poi prendere una decisione.”
“Cosa ne pensa di quanto successo tra Genoa e Verona?”
“Non mi piace commentare il rendimento altrui ma il nostro secondo tempo è stato influenzato dal 3-0 del Genoa già a fine primo tempo. Noi abbiamo sudato fino all’ultimo minuto, dall’altra parte sono stati più bravi e faccio i complimenti agli avversari.”
“Quante possibilità si da’ di restare il prossimo anno?”
” Liverani rimane se ci sono gli stimoli per poter allenare. Non ho mai legato la mia carriera a una sola maglia e a una sola panchina. Se rimango, lo farò se mi renderò conto di essere l’allenatore giusto per questa squadra. È evidente che ci saranno più aspettative l’anno prossimo rispetto a due anni fa per la Serie B.”
“Quali sono stati i momenti cruciali della stagione?”
“Cagliari e Genoa ci hanno dato il colpo di grazia. In entrambi i casi meritavamo molto di più.”