La vergogna dell’Est

Gaetano Tolomeo 14 maggio 2015 0 1.303 Visite Totali
La vergogna dell’Est

Dnipro in finale con il Siviglia, in Europa League, non si ripeterà il duello Italia Spagna anche nella seconda competizione Europea. Reputo semplicemente vergognosa la qualificazione degli Ucraini, pareggio all’andata in nettissimo fuorigioco, non uno ma due calciatori oltre la linea dei difensori del Napoli, nel ritorno ha vinto la squadra che ha segnato un goal irregolare, si è difesa e ha sferrato calcio al pallone per novanta minuti, il più classico palla lunga a pedalare anni 60. Vergognosa anche la condotta arbitrale, almeno 4-5 grossolani errori che hanno penalizzato gli uomini di Benitez.  Cosa avrebbero scritto i grandi giornali Europei se al posto del Dnipro ci fosse stata una squadra Italiana? Oltre questo gli Ucraini hanno avuto dalla loro anche  il fatto che per un’intera gara si è abbattuta una torrenziale pioggia, che ha frenato le ripartenze degli avanti Partenopeimesso in difficoltà le qualità tecniche dei calciatori del Napoli, nettamente superiori a quelle dei calciatori del Dnipro. Sparlano sul calcio Italiano ma poi tutti a copiarlo,  il calcio Italiano, nonostante le grandi difficoltà economiche, sta tornando a primeggiare e a mettere paura in Europa. Caro Platini ti stai adeguando molto al ruolo che ricopri e stai diventando sempre più simile al Guru Blatter, ricordati solo una cosa: Senza le squadre Italiane le coppe Europee sono meno che 0, quindi sveglia e non chiedo favori, ma solo equità di giudizio è attenzione nelle decisioni arbitrali.

Il Direttore

Gaetano Tolomeo