JUVENTUS- REAL MADRID: LA SITUAZIONE E LE PROBABILI FORMAZIONI

Michael Vedovato 4 maggio 2015 0 532 Visite Totali
JUVENTUS- REAL MADRID: LA SITUAZIONE E LE PROBABILI FORMAZIONI

E’ finalmente arrivata la notte della tanto attesa semifinale di Champions League. Si sfidano questa sera alle 20.45 infatti Juventus e Real Madrid in uno Juventus Stadium tutto esaurito. 

Juventus- Real Madrid. Partono questa sera le semifinali di Champions League 2014/2015, con la sfida fra Juventus e Real Madrid, match che ha tutti i presupposti per regalare grandi emozioni. Juventus che dopo la vittoria del tricolore sabato a Genova, dovrebbe arrivare a questa sfida con la testa un po’ più sgombra,  sapendo di aver comunque ottenuto un risultato insperato in questa competizione. Bianconeri consci del grande valore dell’avversario, ma comunque pronti a vendere cara la pelle per riuscire a raggiungere una finale che manca ormai da 12 anni. Motivo per il quale non ci si è lasciati trascinare da inutili cerimoniali dopo la vittoria dello scudetto, ma si è rimasti concentrati sull’obiettivo Real.

In casa Real si è reduci da uno straordinario periodo di forma in campionato con all’attivo sette vittorie di fila, che sono culminate sabato con la vittoria per 2-3 di Siviglia. Gli spagnolo sono consapevoli di essere tecnicamente superiori ai bianconeri, ma sanno anche che in una semifinale di Champions tutto è possibile. Per questo Ancelotti nei giorni scorsi ha messo subito in chiaro che il suo Real Madrid non si sente affatto superiore alla Juventus. ” La Juve non è come l’Atletico, è una squadra diversa e saranno partite diverse”- ha detto il tecnico italiano- “Ora sono più esperti di qualche anno fa, hanno fiducia e sono sull’onda dell’entusiasmo dopo lo Scudetto vinto sabato. Chiaro, hanno anche qualità nella rosa”.

PROBABILI FORMAZIONI

Dovrebbe essere 4-3-1-2 con i soliti interpreti, l’unico dubbio è chi fra Llorente e Morata affiancherà Tevez in attacco. Fino a qualche giorno fa infatti il più giovane dei due sembrava il grande favorito per sfidare il suo passato. Ora invece le due panchine consecutive sembrano lanciare Llorente che si è anche sbloccato contro la Fiorentina. In difesa tornano Chiellini e Evra al posto di Barzagli e Padoin.

In casa merengues tegola Benzema, che non è neanche salito sull’aereo per Torino. Il ginocchio destro fa ancora male e allora meglio non rischiare. Per il resto Ancelotti ha un solo dubbio: Coentrao o Marcelo come laterale sinistro. Il brasiliano è titolare fisso però non sta attraversando un gran momento di forma e il portoghese, che gioca pochissimo ma appare spesso nelle partite importanti, garantisce maggior copertura. Sergio Ramos continuerà a metà campo nella casella di Modric, con James Rodriguez che farà il pendolo a destra: attaccante nel 4-3-3 offensivo, sulla linea di Ramos, Kroos e Isco nel 4-4-2 difensivo.

Juventus (4-3-1-2): Buffon; Lichtsteiner, Bonucci, Chiellini, Evra; Vidal, Pirlo, Marchisio; Pereyra; Tevez, Llorente. A disp.: Storari, Barzagli, Padoin, Sturaro, Coman, Morata, Matri. All.: Allegri
Real Madrid (4-3-3): Casillas; Carvajal, Pepe, Varane, Marcelo; Sergio Ramos, Kroos, Isco; James, Bale, Ronaldo. A disp.: Keylor Navas, Arbeloa, Coentrao, Khedira, Illarramendi, Hernandez, Jesè. All.: Ancelotti