CAGLIARI-LECCE 0-0 , IL TABELLINO E LE PAGELLE

Vincenzo Imbriani 13 luglio 2020 0 59 Visite Totali
CAGLIARI-LECCE 0-0 , IL TABELLINO E LE PAGELLE

CAGLIARI (3-5-2): Cragno; Walukiewicz, Klavan, Lykogiannis; Ionita (68′ Birsa), Nandez, Nainggolan (30′ Ragatzu), Rog, Mattiello (68′ Faragò); Simeone, Joao Pedro (84′ Pereiro).

Allenatore: Zenga
LECCE (4-3-2-1): Gabriel; Donati, Lucioni, Paz, Calderoni (40′ Rispoli); Mancosu, Petriccione (74′ Deiola), Barak; Falco (32′ Farias), Saponara, Babacar (74′ Majer).
Allenatore: Liverani
Arbitro: Orsato
 
AMMONITI: 75′ Deiola (L), 90′ Birsa (C)
 
STADIO: Sardegna Arena
LE PAGELLE DEL CAGLIARI: CRAGNO 7: insuperabile. La ciliegina sulla porta è il miracolo su Farias a pochi minuti dal termine. WALUKIEWICZ 6: prova sufficiente, senza infamia e senza lode. KLAVAN 5,5: un buon primo tempo contrapposto a giocate insicure visibili nella ripresa. LYKOGIANNIS 5,5: un suo liscio rischia di aprire le marcature leccesi. IONITA 5,5: partita leggermente sottotono. Non è pericoloso come in altre gare. BIRSA 5,5: subentra e non incide. Ammonito al novantesimo per aver evitato un contropiede. NANDEZ 6,5: dinamico internamente e sulla fascia. Fondamentale per la riconquista della sfera. NAINGGOLAN 6: quantità e qualità costanti nella prima mezz’ora. Esce per infortunio. RAGATZU 5,5: pochi palloni toccati e una sola occasione che non crea problemi a Gabriel. ROG 5,5: si mette poco in mostra e gli isolani ne risentono in termini di spinta. MATTIELLO 6: da’ il suo apporto offensivo ma non trova adeguatamente i compagni. FARAGÒ SV SIMEONE 5: si divora diversi gol nell’arco del match. È sembrato quel giocatore visto l’anno scorso a Firenze. JOAO PEDRO 5: prova anonima. Se il perno offensivo non è in giornata, c’è poco da fare. PEREIRO SV, ZENGA 5,5: un pareggio che stabilisce Cagliari a metà classifica per concludere la stagione senza particolari obiettivi da seguire.
LE PAGELLE DEL LECCE: GABRIEL 6,5: sicuro nei pochi interventi e terza porta inviolata in stagione. DONATI 5,5: non il Donati visto con la Lazio ma non commette gravi errori. LUCIONI 6: solido, non incorre in particolari insidie. PAZ 6: stesso discorso fatto per Lucioni, prova standard. CALDERONI 6: una buona frazione in fase di copertura. Innesca bene in un’occasione Falco. RISPOLI 6: non sdegna una volta entrato in campo. Da alcune sue avanzate sbocciano dei buoni traversoni. MANCOSU 6: opera egregiamente ma spreca dei palloni in situazioni in cui poteva fare meglio. PETRICCIONE 6,5: sempre il fulcro della manovra. Dai suoi piedi nasce sempre qualcosa di interessante. DEIOLA SV, BARAK 5,5: si ostina a saltare l’uomo ma perde troppi contrasti. In cerca di una svolta. FALCO 6: un mancino che viene respinto da Cragno. È l’unico spillo della sua gara finita nel primo tempo. FARIAS 6,5: propositivo e ispirato. Solo un grande Cragno gli nega la rete. SAPONARA 6,5: molto bravo nel far avanzare i suoi. Al massimo del suo potenziale potrebbe spaccare le partite. BABACAR 5: sbaglia già fatto di fronte a Cragno. Per il resto della partita non è insidioso. MAJER SV, LIVERANI 6: un pareggio agrodolce che porta il Lecce a meno uno dal Genoa. La lotta continua e non vede una sosta.